Giovanna Vivarelli ci ha lasciati

Stamattina 18 luglio alle ore 7  Giovanna Vivarelli ci ha lasciati. Aveva compiuto 82 anni da poco.
Ce lo ha comunicato il nipote, l’amico bridgista Luca Susini; a lui ed a tutti i familiari le più sentite condoglianze da parte dei soci dell’A.S.D. Bridge Pistoia.

Con Lei se ne va l’ultima storica antesignana del bridge pistoiese; era un gioco che aveva imparato dal babbo e che l’aveva subito affascinata.

Con Ciro Zucconi alla fine degli anni ’50 dette vita ad una attività organizzata presso l’Accademia del Ceppo (fino ad allora il bridge era giocato al bar “Piemontese” dal maestro Renzo Dini con alcuni amici).

Promosse l’affiliazione alla “Federazione Italiana Gioco Bridge“, e, con la formazione di nuove leve di giovani appassionati, curò lo svolgimento dei primi tornei sociali.

[nella foto del 1969 con l’Ing. Pabis Ticci alla cena sociale].

Per tanti anni, quando non c’erano PC e programmi, era Lei che in tutti i tornei faceva, bravissima e veloce, i conteggi manuali dagli scores.

.

Ha conquistato molti meritati premi, partecipando a migliaia di tornei in quasi 60 anni, facendosi conoscere e stimare presso tanti circoli della Toscana, e non solo.

[premiata nel Master annuale 1^ class. Signore, a dx. nel 2010, a sin. nel 2013, sotto ancora nel 2015]

 

Ha insegnato il bridge a quasi tutti i meno giovani soci del circolo pistoiese, di molti è stata amica e consigliera, da tutti sono state apprezzate la sua passione e la sua competenza.

E la passione per il nostro gioco e per lo stare insieme Giovanna l’ha mantenuta fino a ieri, anche negli ultimi tempi, quando già gli costava fatica.

Deve essere questo di esempio per tutti noi brigisti. Giovanna ci mancherà davvero.

I Commenti sono chiusi